Demre: Myra, Kekova e Kalekoy

Tombe rupestri e città sommerse

Si viene a Demre per due motivi. Ammirare le splendide rovine di Myra. Fare una crociera di una giornata per vedere la citta sommersa di Dolchiste sull’isola di Kekova, le tombe Licie e il castello di Kalekoy (Simena) e rilassarsi nuotando in una baia turchese.

Dove pernottare o parcheggiare

Noi abbiamo pernottato all’Andriake Camping per tre notti. In pratica, abbiamo passato lì due giorni pieni. Uno per la crociera, l’altro per sistemare il camper e rilassarci sulla spiaggia. La mattina della partenza siamo andati a visitare Myra. Con il senno di poi potevamo fare diversamente. Al sito archeologico di Myra, invitano i camperisti a parcheggiare gratis in un piazzale con bar, suggerendo di fare una consumazione prima di partire. Abbiamo fatto così, acquistando del succo di melograno, finita la visita del sito archeologico. Chiedendo siamo sicuri che si sarebbe potuto passare lì anche la notte. Almeno una, visto che nel campeggio le mosche non davano tregua.
Quindi se desiderate vedere Myra e fare la crociera, potete organizzarvi tenendo conto che potete pernottare sia in un parcheggio vicino al sito archeologico, sia in un campeggio vicino all’imbarco per le crociere. Tra l’altro vicino all’imbarco per le crociere c’è anche un parcheggio libero, sicuramente utilizzabile mentre si è in barca.

Come muoversi

Sia l’imbarcadero per le crociere, sia Myra sono ai margini di Demre, a circa 7,5 chilometri l’uno dall’altra. Ci si può spostare senza problemi in camper.

Cosa abbiamo visto

Abbiamo fatto una crociera di un giorno per vedere le rovine della città sommersa di Dolchiste sull’isola di Kekova, visitare il castello e le tombe Licie di Kalekoy (una volta chiamato Silema) e rilassarci nuotando  durante gli stop dell’imbarcazione in calette turchesi. L’Andriake camping è vicino ad una lunga spiaggia non attrezzata, dove nidificano le tartarughe Careta Careta, che permette di fare lunghe passeggiate in riva al mare. Nel lasciare Demre ci siamo fermati a visitare il sito archeologico di Myra. Appena fuori Demre, in direzione Antalya ci sono varie spiaggie dove è possibile fermarsi per una nuotata o un picnic, fino a raggiungere il lago Beymelek, separato dal mare da una striscia di terra.
Non siamo andati a visitare la chiesa di San Nicola.

Mappa di Demre (immagine Google Earth)

 

MYRA

Myra dista circa 2 km dal centro della città di Demre ed è famosa per le tombe rupestri che risalgono ad un periodo che va dal V al III secolo a.C. Sono tombe scolpite nelle parete di roccia alla sinistra del teatro. La necropoli è ben visibile. Essendo esposta a sud, l’orario migliore per fotografarla è quello mattutino con il sole che la illumina. Queste tombe sono state scavate nella roccia e sono stati realizzati nello stile delle antiche abitazioni e santuari in legno della Licia con porte, finestre e rilievi. Una tomba a livello del suolo raffigura un conflitto tra due guerrieri. Il teatro, anch’esso molto ben conservato, ha la cavea scavata direttamente nella roccia del pendio. È circondato da due gallerie a volta adibite a botteghe con scale per l’accesso alle gradinate superiori. Questo teatro ospitava 13.000 spettatori. Al centro del muro sopra le scale c’è una raffigurazione di Tyche. La facciata del fronte scenico comprende numerose maschere teatrali e scene riferite a Zeus, oltre a Medea con i suoi figli. Un sito da non perdere se si è in zona.

LA CROCIERA

Abbiamo prenotato la crociera presso in campeggio e l’abbiamo pagata direttamente lì (300 TL a persona). Alle 10:30 siamo partiti.
L’imbarcazione è grande, pulita e con i ponti ombreggiati. C’è parecchia gente, ma non è piena. La maggior parte sono turchi e solo una decina di persone sono turisti stranieri. Fortunatamente non ci sono i plotoni di inglesi che hanno funestato la crociera precedente. La prima tappa è Kekova per vedere i resti della città semisommersa di Dolchiste. Interessante ma non a livello delle aspettative. Degno di nota è il piccolo molo sommerso. Seconda tappa Kalekoy, costruito sui resti dell’antica città di Simena. Si tratta di un piccolo villaggio, raggiungibile solo a piedi o in barca, arroccato su un pendio che corre direttamente a mare e sormontato dai resti di un castello. Viene concesso un’ora e un quarto per la visita (a mio parere un quarto d’ora in più non avrebbe fatto male. Saliamo al castello su una scalinata irregolare con gradini molto alti che mettono a dura prova Elisabetta in ciabatte da mare. Da una parte e dall’altra, negozietti e bar. Dalla cima del castello (25 TL l’ingresso) si gode di una vista strepitosa. Tra l’altro si vede bene anche la parte del pendio dove sono posizionare numerose tombe Licie.  Scendiamo molto lentamente e abbiamo solo 20 minuti per andare a vedere la tomba Licia che emerge dal mare in una piccola caletta, tomba che è un po’ il simbolo di questa crociera. Purtroppo hanno concesso ai turisti di  fare il bagno nella piccola baia che la contiene ed è impossibile fare una fotografia o una ripresa senza includere almeno una persona. Rientriamo in barca. Ci servono il pranzo mentre raggiungiamo una cala dove lo consumeremo. L’acqua è bellissima, turchese, trasparente ed invitante. Il pranzo non è male. Io mangio pollo, mentre Elisabetta ha preso un pesce per 50 TL extra. Dopo pranzo d’obbligo un bagno in questa splendida baia. Ci fermeremo in un’altro paio di baie per fare una nuotata prima del ritorno. L’ultima tappa è presso la spiaggia di Andriake dove si possono vedere le tartarughe caretta caretta che aspettano la nave per mangiare le bucce di banana lanciate dall’equipaggio.

Informazioni, itinerari e pernottamenti

Turchia in camper

Turchia in camper

Come arrivare Valuta e cambio Strade e autostrade Raggiungere la parte europea di Istanbul da Bursa Campeggi e parcheggi Carburante Gas (GPL) Musei, monumenti e siti archeologici Taxi e trasporti pubblici Telefoni Alimentari, supermercati e ristoranti tipiciCome...

Turchia. Dove abbiamo pernottato

Turchia. Dove abbiamo pernottato

Ankara. Gençlik Parkı Otopark Antalya. Otopark Avanos. Parcheggio lungo il fiume Bergama (Pergamo). Bergama Caravan Camping Bodrum. Zetas Camping Bogazkale (Hattusa). Campeggio Hotel Asikoglu Bursa. Resat Oyal Kulturparki Dalyan. Parcheggio in riva al fiume Demre....

Turchia. Itinerario 2022

Turchia. Itinerario 2022

Questo itinerario fa parte di un tour in Grecia e Turchia di 58 giorni, che abbiamo realizzato a cavallo tra settembre ed ottobre 2022.In totale abbiamo percorso 8814 chilometri: 1823 in Italia, 2935 in Grecia e 4056 in Turchia.I pernottamenti totali sono stati 57: 4...

Cosa abbiamo visto

Afrodisia

Afrodisia

L'eredità di Caio Giulio ZoiloNel 2017, l'Unesco ha incluso Afrodisia nell'elenco dei luoghi Patrimonio dell’Umanità. Pur non avendo  la stessa popolarità di Efeso, il suo fascino è indiscutibile. A nostro parere rappresenta una tappa fondamentale di un tour della...

Ankara

Ankara

La capitaleAnkara è la capitale della Turchia dal 1923. Si tratta di una città di più di 5,5 milioni di abitanti al centro dell'altopiano anatolico. Solitamente non è inclusa tra le maggiori attrazioni della Turchia, ma lo straordinario museo delle cività anatoliche...

Antalya

Antalya

Bellezza ed arteAntalya (chiamata anche Adalia), fondata da Attalo II, oggi è una bella città posizionata su uno splendido promontorio, nella baia omonima del mare Turchese. Ha un magnifico museo archeologico, una grande spiaggia e un centro storico per una piacevole...

Aspendos

Aspendos

Il teatro romano meglio conservatoO forse è meglio dire il meglio ricostruito, visto gli interventi anche pesanti effettuati per renderlo nuovamente agibile e fruibile per grandi spettacoli.Dove pernottare Noi abbiamo pernottato ad Antalya la notte prima di arrivare...

Avanos (Cappadocia)

Avanos (Cappadocia)

La città della ceramicaLa cittadina di Avanos, ai margini superiori della Cappadocia, è un luogo molto piacevole dove fermarsi per un pernottamento o una sosta dopo aver ammirato le meraviglie della Cappadocia.Dove pernottare Noi abbiamo pernottato ad Avanos nel...

Bodrum

Bodrum

Il cuore dell'Egeo turcoBodrum è uno dei centri balneari più famosi della Turchia sul mare Egeo.Dove pernottare o parcheggiare Noi abbiamo pernottato nel Zetas Camping, a Gumbet, che sconsigliamo per via della musica a tutto volume fino a notte fonda.Ci sono due...

Bursa

Bursa

Eleganza turcaBursa è stata inserita dall'Unesco nel Patrimonio dell'Umanità nel 2014. Merita senz'altro una visita in un tour della Turchia.Informazioni per i camperisti Il complesso Muradiye Yeşil Türbe e Yeşil Camii Ulu Camii Relax, shopping e passeggioDove...

Cappadocia

Cappadocia

Unica al mondoDifficile, se non impossibile, descrivere la Cappadocia. Semplicemente perché è qualcosa che va al di là di qualsiasi immaginazione. Se non la si vede, non ci si può rendere conto della sua meravigliosa bellezza. Parole, fotografie e video possono...

Dalyan e Kaunos

Dalyan e Kaunos

Le tombe dei reLa cittadina di Dalyan è un luogo molto piacevole dove fermarsi per ammirare le tombe dei re o fare una crociera lungo il fiume.Dove pernottare Noi abbiamo pernottato a Dalyan nel grande parcheggio in riva al fiume. Si tratta di un grande parcheggio...

Derinkuyu (Cappadocia)

Derinkuyu (Cappadocia)

La città sotterraneaGrandi aspettative, grande delusione. Eravamo arrivati in Cappadocia con l'intenzione di visitare le due città sotterranee più note: Derinkuyu e Kaymakli, magari aggiungendo, se c'erano le condizioni, anche la più piccola Ozkonak. Dopo la delusione...

Edirne

Edirne

Moschee affascinantiEdirne non è una meta inserita nei classici itinerari turistici della Turchia. A torto, perchè è una città affascinante con splendide moschee e un interessante centro storico dove è piacevolissimo passeggiare.Informazioni per i camperisti Selimiye...

Efeso

Efeso

Sede di una delle sette meraviglie del mondo anticoAnche se l'Artemision, tempio dedicato alla dea Artemide, considerato una delle sette meraviglie del mondo antico, è andato completamente distutto, Efeso rappresenta uno dei siti archeologici più belli della Turchia....

Goreme (Cappadocia)

Goreme (Cappadocia)

Il cuore della CappadociaSpesso si identifica la Cappadicia con Goreme e gli immediati dintorni. Non a torto, perché nel giro di pochi chilometri intorno alla cittadina è condensata gran parte della straordinaria bellezza di questa regione. Una tappa da non mancare,...

Gumusler Monastery (Cappadocia)

Gumusler Monastery (Cappadocia)

​Un monastero fuori dalle rotteIl monastero di Gümüşler, seppur poco conosciuto e poco visitato, rappresenta, secondo noi, una delle più belle e meglio conservate testimonianze dell'arte bizantina in Cappadocia.Dove pernottare Noi abbiamo pernottato a Derinkuyu la...

Hattusa e Yazilikaya

Hattusa e Yazilikaya

La capitale degli IttitiNel 1986, l’Unesco ha incluso Hattusa nell’elenco dei luoghi Patrimonio dell’Umanità. Pur essendo di grande interesse per la sua organizzazione urbana, il sito, molto ampio, conserva solo le fondamenta degli edifici di un tempo. A nostro...

Ihlara e Selime (Cappadocia)

Ihlara e Selime (Cappadocia)

Monasteri e chiese rupestri in una valle incantevoleAi margini occidentali della Cappadocia, c'è una valle solcata dal fiume Melendiz tra pareti di roccia alte più di 100 metri. È la valle di Ihlara che si estende per 14 chilometri tra Ihlara e Selime. Un invito ad...

Istanbul

Istanbul

La Roma d'OrienteIstanbul è una città enorme che si estende per chilometri sulle due rive del Bosforo. Fortunatamente quasi tutte le maggiori attrazioni turistiche sono concentrate nel centro e sono facilmente accessibili a piedi o con i mezzi pubblici.Informazioni...

Kas

Kas

Una perla del mare turcheseKas è una bella cittadina sul mare turchese, forse più bella per dove é posizionata che per come è strutturata. Merita una visita, come meritano eventualmente una visita i dintorni.Dove pernottare o parcheggiare Noi non abbiamo pernottato a...

Kizilot

Kizilot

Relax al mareKizilot. Probabilmente il nome di questa località non vi dice niente. In effetti, anche a noi non diceva niente e non dice niente tuttora. Ci siamo arrivati solo per soggiornare qualche giorno in un campeggio sul mare, trovato con park4night.com. Ottima...

Konya

Konya

La citta dei Dervisci rotantiKonya è una città di quasi più di 2,5 milioni di abitanti a 1000 metri di altezza situata vicino al fronte sud dell'altipiano anatolico. Nota soprattutto per i dervisci e per essere una delle città più conservatrici della Turchia, Konya è...

Mileto

Mileto

Uno dei più grandi teatri dell'antichitàFamoso per il suo enorme teatro, Mileto con Priene e Didim fa parte del trio di siti archeologici (a nostro avviso minori) situati tra Smirne e Bodrum.Dove pernottare Mileto, per noi, è stata una tappa diurna di poche ore nello...

Mustafapasa (Cappadocia)

Mustafapasa (Cappadocia)

Commistioni grecheMustafapasa è una tranquilla cittadina universitaria a sud di Urgup.Dove pernottare e parcheggiare Noi abbiamo pernottato una notte a Mustafapasa nel parcheggio in Sakarya Cd. Si tratta di uno spiazzo sterrato a lato della via, dove parcheggiano...

Oludeniz

Oludeniz

Una lingua di sabbia in mezzo al mareGrazie alla splendida spiaggia, Oludeniz è diventata una delle località più famose e gettonate del mare turchese. Letteralmente invasa da parte di turisti inglesi, la maggior parte dei negozi ha i prezzi esposti in sterline e nei...

Pamukkale e Hierapolis

Pamukkale e Hierapolis

Splendide terrazze di travertino e rovine romaneNel 1988, l'Unesco ha incluso Hierapolis e Pamukkale nell'elenco dei luoghi Patrimonio dell’Umanità. Sgorgate dalle sorgenti calde situate su un pendio alto 200 metri, le acque cariche di calcite hanno creato un...

Pasabaglari (Cappadocia)

Pasabaglari (Cappadocia)

I camini delle fatePasabaglari è uno dei due siti più rappresentativi dei camini delle fate. L'altro è Peri Bacalari. Entrambi assolutamente da non mancare.Dove pernottare o parcheggiare Il sito è provvisto di un ampio parcheggio gratuito che può essere molto...

Pergamo

Pergamo

L'Atene d'OrienteNel 2014, l'Unesco ha incluso Bergama (Pergamo) nell'elenco dei luoghi Patrimonio dell’Umanità. Era considerata l'Atene d'Oriente per la sua magnificenza, ma le rovine visibili oggi sono, a nostro modesto parere, sopravvalutate rispetto a quelle di...

Perge

Perge

Splendida città dell'antica PamfiliaDalle rovine di questa città si ha un’idea della grandezza ed eleganza che doveva avere nel suo periodo di massimo splendore, durante l'impero romano. Si ha proprio la sensazione di percorrere le vie di una grande città...

Peri Bacalari (Cappadocia)

Peri Bacalari (Cappadocia)

I camini delle fatePeri Bacalari è uno dei due siti più rappresentativi dei camini delle fate. L'altro è Pasabaglari. Entrambi assolutamente da non mancare.Dove pernottare o parcheggiare Il sito è provvisto di un ampio parcheggio a pagamento (30 TL) sterrato. Non...

Saruhan Kervansaray (Cappadocia)

Saruhan Kervansaray (Cappadocia)

Il caravanserraglio dei DervisciSaruhan Kervansaray è un caravanserraglio  situato sulla D300, a pochi chilometri da Avanos in direzione di Kayseri, noto per la cerimonia dei Dervisci rotanti, che viene eseguita ogni sera.Dove pernottare e parcheggiare Noi abbiamo...

Side

Side

Il Tempio di ApolloSide è una bella cittadina costiera della Turchia situata nella regione di Antalya, famosa per le rovine romane e l'atmosfera turistica.Dove pernottare o parcheggiare Noi abbiamo pernottato nell'Otopark di Side che si trova ai bordi della città...

Soganli (Cappadocia)

Soganli (Cappadocia)

Chiese rupestri in vallate nascosteSi tratta di un tesoro nascosto, un villaggio abbandonato alla confluenza tra due vallate. Le conformazioni di questo territorio ricordano sia i paesaggi rocciosi caratteristici della Cappadocia, sia le chiese rupestri della valle di...

Sultanhani

Sultanhani

Il caravanserraglio ristrutturatoSultanhani è un caravanserraglio tra Konya e Aksaray, situato al centro della località omonima, che si è sviluppata intorno al caravanserraglio. Pesantemente ristrutturato, merita comunque una visita, ma ha perso un po' del fascino di...

Uchisar (Cappadocia)

Uchisar (Cappadocia)

Il castello incantatoLo splendido castello di Uchisar è uno dei luoghi più iconici della Cappadocia, insieme ai camini delle fate. Si vede da chilometri di distanza, stagliarsi isolato nel cielo. Da qui si gode di una vista a tutto tondo della regione circostante. Non...

Zelve (Cappadocia)

Zelve (Cappadocia)

Museo a cielo apertoZelve è una valle con un grande insediamento rupestre abitato fino al 1952. Dal 1960 Zelve è uno dei due musei a cielo aperto della Cappadocia. L'altro è quello di Goreme molto più affollato. Entrambi assolutamente da non mancare.Dove pernottare o...